‘MAXIPROCESSO’ (‘Monster-Process’)

0
109

L’8 gennaio 2018 inizia in Svizzera il cosiddetto ‘Monster-Process’, ovvero l’udienza contro la direzione del World Tamil Coordinating Committee (Comitato di Coordinamento Mondiale Tamil – WTCC). Il caso giudiziario, possibilmente il più grande nella storia della Svizzera, ha assunto un carattere altamente politico. L’accusa formulata dall’ufficio del Procuratore generale della Confederazione Svizzera, e divulgata dai media svizzeri, è che fornendo supporto finanziario ai loro fratelli e alle loro sorelle i membri del WTCC hanno prolungato la terribile guerra conclusasi a maggio 2009. La direzione della Diaspora Tamil in Svizzera è dunque accusata di essere responsabile della morte di migliaia di persone durante la guerra. Si contende inoltre che i dirigenti della Diaspora, in collaborazione con le Liberation Tigers of Tamil Eelam (Tigri per la liberazione della patria Tamil – LTTE), abbiano esercitato minacce e violenza per estorcere denaro da inviare poi sull’isola.

Prima di tutto stiamo organizzando una petizione da far firmare ai Tamil residenti in Svizzera per poter presentare una posizione contraria a quella delle accuse. A seguire avremo interviste da parte degli stessi imputati e commenti da parte di altri disposti a prendere posizione su questo argomento, il quale, è nostra convinzione, va diritto al cuore del senso stesso di Diritti Umani.